Marker
Passa al contenuto

SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A €49

CONSEGNA ESPRESSA IN 24/48 ORE

SPEDIZIONE IN GIORNATA ORDINANDO ENTRO LE 14:00

★★★★★ 4.9 RECENSIONI CERTIFICATE

PAGA IN 3 RATE SENZA INTERESSI CON PAYPAL

Servizio Clienti

DILUIZIONE DEI PRODOTTI NEL CAR DETAILING

DILUIZIONE DEI PRODOTTI NEL CAR DETAILING

Quando si parla di detailing i prodotti non sempre vengono utilizzati puri, bensì vengono diluiti con acqua. La diluzione è fondamentale per il raggiungimento di un perfetto risultato, si può per esempio “regolare” la forza di un detergente in base alla delicatezza della superficie ed alla quantità di sporco presente o ridurre la brillantezza di un dressing.

A primo impatto la diluizione può sembrare estremamente complicata, tuttavia una volta capita la tecnica risulterà essere un’operazione molto semplice.

C’è da tenere ben a mente che in un rapporto di diluizione il primo numero fa riferimento al prodotto, il secondo fa riferimento alle “parti” di acqua utili a diluire il prodotto. Il termine “parti” consente di calcolare in modo semplice un rapporto di diluizione qualsiasi.

Poniamo un esempio pratico: se si vuole diluire un detergente con rapporto 1:4 dobbiamo interpretare il rapporto come 1 parte di detergente e 4 parti di acqua.

Di fondamentale importanza è anche essere a conoscenza della capienza del recipiente poiché è uno degli elementi utili a determinare la quantità di prodotto necessario per la diluizione.

La formula per calcolare la diluizione è molto semplice, riportiamo anche qua un esempio pratico:

prendiamo nuovamente il nostro detergente con rapporto 1:4, mentre il recipiente che andremo ad utilizzare per la diluizione è da 500ml.

A questo punto si farà:

la somma dei due rapporti di diluizione 1+4=5

si dividono gli ml del recipiente per il totale ricavato dalla precedente somma 500 / 5 =100 ml

Quindi, 100 ml sarà la quantità di detergente da utilizzare in un recipiente da 500ml.

DILUIZIONE FOAM

Questa si differenza dalla diluizione di un prodotto in un flacone o nebulizzatore.
Infatti il rapporto di diluizione che si trova sull’etichetta del prodotto che si è scelto di utilizzare non è mai il rapporto che va diluito all’interno del serbatoio della lancia Foam, bensì è la diluizione che dovrà finire direttamente sul veicolo. Questo accade perché la quantità di acqua che passa dal serbatoio della Foam e che diventa schiuma è minore rispetto alla quantità di acqua che passa tramite l’idropulitrice.

La diluizione è molto delicata poiché la Foam è sottoposta a diverse variabili, come ad esempio:  

  • Densità del prodotto: un prodotto denso fa più fatica a salire nella lancia Foam
  • Settaggio della lancia Foam
  • Prestazioni dell’idropulitrice: in termini di portata e pressione dell’acqua
  • Temperatura del fluido
  • E altre ancora

Tuttavia queste variabili incidono relativamente sulla riuscita della diluizione.

COME CALCOLARE LA DILUIZIONE NELLA LANCIA SCHIUMA

Prima di passare alle operazioni che dovranno essere eseguite per calcolare la diluizione corretta, è necessario parlare del PIR. La sigla sta per “Panel Impact Ratio”, ossia, come dicevamo prima, la diluizione che finirà direttamente sul veicolo. Il PIR può essere espresso sull’etichetta del prodotto in tre diversi modi:

  • Rapporto, es: 1:25
  • Divisione del rapporto, es: 0,04
  • Percentuale, es: 4%

Per capire come calcolare la diluizione useremo come esempio il rapporto 1:100

La prima cosa da fare per la riuscita della diluizione è regolare la valvola sulla lancia Foam girandola tutta sul meno, in tal modo si controllerà la proporzione (poco prodotto e tanta aria).

Dopodiché sarà necessario capire quanta acqua viene presa dal serbatoio della lancia Foam e quanta acqua dall’idropulitrice. Per capirlo basterà fare una semplice prova:

riempiamo il serbatoio della nostra lancia Foam con 100 ml di acqua (in questo passaggio è necessario essere molto precisi). Prendiamo poi un secchio con capacità di capienza di 10/20 lt e lo pesiamo da vuoto.
Eseguiti questi due passaggi iniziamo ad erogare l’acqua all’interno della tanica vuota con la lancia Foam collegata all’idropulitrice fino a che i 100ml (che simulano il nostro prodotto detergente) del serbatoio non saranno terminati.
A questo punto pesiamo la tanica e dal risultato sottraiamo il peso iniziale della tanica vuota e i 100ml, in questo modo avremo come risultato la quantità di acqua che deriva dall’idropulitrice.

Mettiamo caso che il risultato totale dell’acqua della tanica corrisponda a 1,6 litri. Per semplificare l’operazione moltiplichiamo tutto x10. I 100ml diventano 0,1 L e 1,6 diventa 16.

Sottraiamo alla somma totale il nostro litro di acqua (che ricordiamo simula il prodotto) del serbatoio della lancia Foam: 16-1 = 15

A questo punto il rapporto sarà di 1:15 à 1Litro viene preso dalla lancia Foam, 15 Litri dall’idropulitrice.

Come relazioniamo il nuovo rapporto con il PIR che si trova sull’etichetta?

Moltiplichiamo il PIR espresso in decimali per il numero di litri provenienti dall’idropulitrice.

1:15 à 15 x 0,01 = 0,150 lt = 150 ml

A questo punto abbiamo capito che serviranno 150 ml di prodotto da diluire all’interno dell’acqua.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione

Lasciati Inspirare da Instagram